Scomparsa graduale del francese nell’inglese canadese

Il Canada è una delle destinazioni turistiche preferite dei francesi, ma è anche un paese ospitante per molti espatriati. Sempre più canadesi sono contrari all’apprendimento del francese. Perché non sono interessati alla lingua di Molière? E quale futuro per la nostra lingua nella terra del caribù?

L’attuale osservazione

L’inglese e il francese sono le due lingue ufficiali del Canada, secondo la legge adottata nel 1969 dal Parlamento del Canada. In precedenza, il bilinguismo occupava un posto molto ampio. Tuttavia, nonostante questa legislazione linguistica, i canadesi inglesi sono sempre meno inclini a imparare o parlare il francese. Sono 10 milioni nel 2018, per dichiarare di essere in grado di parlare francese , ma questa cifra è in costante declino.

Imparare una seconda lingua obbligatoria li sta già infastidendo e sempre più persone si chiedono perché dovrebbe essere il francese. Alcuni canadesi ritengono che sia ingiusto imparare il francese piuttosto che un’altra lingua. Anche in Quebec, il francese occupa il secondo posto e perde importanza.

Appare un fenomeno, quello del rifiuto di vivere in francese. L’uso del francese per lavoro continua a funzionare, ma una volta a casa, la seconda lingua ufficiale prende il sopravvento. Anche il francese come prima lingua madre è in declino.

Quale futuro per la lingua francese in Canada?

Molti studi mostrano una profonda divisione tra le due comunità ufficiali del Canada.

Il governo del Quebec desidera ripristinare il francese nelle piccole e medie imprese al fine di incoraggiare i canadesi ad apprendere la lingua di Molière. Questo piano d’azione consentirebbe di mantenere la lingua francese facilitando la ricerca di lavoro per bilingui. Anglofoni e francofoni troverebbero più facile trovare lavoro.

È chiaro che il francese sta gradualmente diventando per il canadese, una lingua di lavoro piuttosto che una lingua di base.